Per contatti telefonici: 0648906713

itzh-CNenfr

“Il rapporto dei giovani col vino”

Il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, il 12 aprile 2022 a Verona, ha partecipato alla presentazione dell'evento “RAPPORTO SUL MONDO AGRICOLO – Responsabile e di qualità: il rapporto dei giovani col vino”, promosso da ENPAIA/CENSIS.

Se l’italianità e la sobrietà sono criteri principali per il 79,3% dei giovani, lo si deve a quel valore sociale che il vivere l’agricoltura sa promuovere e i professionisti Periti Agrari enologi-enotecnici sono protagonisti della cultura del vino. Per queste ragioni, il Collegio Nazionale ha particolarmente apprezzato lo studio commissionato da ENPAIA a CENSIS, auspicando che queste ricerche facciano emergere sempre di più la connessione esistente tra i territori, la qualità del cibo e della vita.

Secondo Giorgio Piazza, Presidente Fondazione ENPAIA, “il vino si conferma un driver importante per l’economia del nostro Paese, dove sono presenti circa 600 vitigni e oltre 1500 tipologie di vino. La biodiversità, inoltre, rappresenta un elemento di grande rilievo. Quello vitivinicolo è un settore di assoluto prestigio, molto valorizzato soprattutto dai giovani, che nelle loro scelte di consumo mostrano particolare considerazione verso il vino biologico e di qualità. I giovani bevono vino in maniera moderata e responsabile, aprendosi così alla convivialità e alla socialità”.

Massimiliano Valerii, Direttore Generale CENSIS: “Il rapporto col vino della grande maggioranza dei giovani è marcato dalla logica della qualità e non da quella della quantità. Il vino poi è al centro di momenti significativi di convivialità nei luoghi ed esercizi pubblici, di cui gli italiani hanno avuto nostalgia nell’emergenza sanitaria. Un rapporto maturo e responsabile col vino, quindi, è parte integrante del nostro stile di vita, tanto apprezzato nel mondo”.

Per saperne di più

© Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati
Codice Univoco: UFUWED | Codice Fiscale: 80059230583 | PEC [email protected]
 Website realizzato internamente dal CNPAPAL tramite software Open-Source