itzh-CNenfr

UNA SETTIMANA DAVVERO INTRISA DI SOFFERENZA.

IL PRESIDENTE ROSSI ANCORA CON NOI

Rossi Giuseppe il Presidente del Collegio di Perugia, presente, attento, impegnato, appassionato è andato avanti.

Lo abbiamo saputo solo oggi e solo oggi possiamo recuperare nella memoria i molti, per alcuni davvero tanti ricordi del Suo instancabile impegno dentro la nostra categoria e dentro la Nostra professione.

Si sa l’Umbria trasuda sempre di quel sapore ispirato che dona alla vita e al territorio un sentire diverso, più raffinato, più profondo, ispirato e Giuseppe di questa magnifica terra ne è stato un vero figlio.

Apprezzato e stimato, se pur ai margini della gestione diretta del Collegio Umbro, non risparmiava mai proposte, suggerimenti e qualche volta qualche consiglio correttore, e ascoltarlo era arricchirsi.

Alla famiglia rivolgiamo così un profondo grazie e le più vive condoglianze per averci donato un Perito Agrario d’animo così grande.

Giuseppe a presto.

 

BARTOLOMEO HA PERSO “UNA”MAMMA

Anche Bartolomeo (Amato) è stato colpito da un lutto doloroso. La settimana scorsa è venuta a mancare la sua seconda mamma, la mamma di sua moglie.

L’età oltre novantenne potrebbe trarre in inganno chi ancora confonde il ciclo della vita con la profondità e l’intensità della vita stessa. E lei fino a poco tempo prima li davanti e dentro la sua ospitale casa ad accogliere amici e conoscenti. Sempre lì a trasmettere quella serenità della vita che nel tempo si è consolidata nella “Sapienza del vivere”. Ed anche il semplice profumo del caffè avvolgeva il sorriso e il racconto di una persona intensa e vera, buona e gentile, donna e amica, madre ed ancora madre, di quella maternità che sa di un tempo che fu.

E lei ancora passeggia serenamente nel cuore della Figlia e di Bartolo ricordando loro che non sono soli.

Condoglianze

 

PAOLO HA VISSUTO UN GRAVE LUTTO

Un’altra amara sorpresa abbiamo dovuto ascoltarla il giorno del Consilio Nazionale. Con le lacrime strozzate negli occhi Paolo (Bertazzo) ci ha detto della morte del Padre. Quel Padre responsabile del suo essere Perito Agrario di Remedello e che forse nella gigante dimensione generante emerge proprio nell’attimo dell’ultimo saluto.

Confesso che pur provenendo anch’io dal Bonsignori non ne porto un ricordo vivo, so, però, che scegliere quel Collegio voleva dire scegliere una prospettiva di vita per i figli facendo grandi sacrifici. E se la pianta la si può giudicare dai frutti certamente le radici del Padre hanno alimentato la linfa del Figlio e della Sorella.

Sono certo così che ancora oggi che il nostro sguardo deve elevarsi per scorgerLo ed invocarLo con la serenità e la severità del passato ancora li accompagnerà a fare “Nuove Scelte” portando con se molti dei dolori e delle difficoltà che la quotidianità dissemina a piene mani d sprigionando ancora la gioia di nuovi traguardi.

Il Consiglio del Collegio ti è vicino e chi crede ha innalzato una semplice preghiera affinché la Madre di ogni Padre lo stringa forte a se.

Condoglianze.

  • Visite: 69