A LECCE UNA TARGA DEL CONSIGLIO NAZIONALE AL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DI BRINDISI

I Presidenti si sa sono presidenti a vita. Il titolo non lo si perde mai, ovvero lo perdono solo coloro che della categoria ne hanno fatto un “uso” personale e lasciano una memoria offuscata.

I Presidenti si sa si criticano quando sono in carica, ma si ricordano con affetto e forse qualche nostalgia quando decadono. Ma ci sono presidenti che per la loro statura, la loro storia, appartengono al Collegio come solidi pilastri, come esempi intangibili, come maestri di vita e professione.Sono quei Presidenti che sono incarnati, intarsiati nel tessuto del vissuto del Collegio. Riconoscere allora i valori del servizio e dell’impegno donato alla categoria assume un doppio significato: l’esprimere profondi sentimenti di gratitudine e manifestare la disponibilità a continuare insieme una storia che non può arenarsi. Per questo l’aver consegnato una targa del CNPAPAL al vicepresidente di Brindisi il collega Vincenzo D'amicis alla segretaria, la graziosa e brava Musa Vincenza, per il Presidente Rocco Cucci è stato certamente un momento intriso di profonde emozioni. Una targa che nelle mani unite del Presidente Nazionale, del Segretario Giannotta, del Presidente della Commissione GSPA e del Consigliere della GSPA de Nitto, di Vincenza  Musa e  Vincenzo D’amicis porterà al Presidente di Brindisi tutto l’affetto e la riconoscenza della categoria brindisina, pugliese e italiana. Un abbraccio, un forte abbraccio da parte di tutti Periti Agrari e Periti Agrari Laureati d’Italia.

  • Visite: 353