• Home
  • Area Comunicazione
  • PRIMA RIUNIONE VIDEO CONFERENZA Co.Re.PA PUGLIA E COLLEGIO NAZIONALE DEI PERITI AGRARI E PERITI AGRARI LAUREATI
itzh-CNenfr

PRIMA RIUNIONE VIDEO CONFERENZA Co.Re.PA PUGLIA E COLLEGIO NAZIONALE DEI PERITI AGRARI E PERITI AGRARI LAUREATI

La Puglia sta attraversando un momento difficile. Le dimissioni dell’Assessore all’Agricoltura ne sono un sintomo evidente. Ed è per questo che con concreto e particolare senso di responsabilità la categoria ha voluto affrontare alcuni fra i problemi più gravi e urgenti che coinvolgono tutto il settore dell’agricoltura e dell’agroalimentare pugliese.

La comunicazione ed il confronto dei temi d’interesse della categoria dei Collegi  territoriali che compongono il Co.Re PA Puglia, (Coordinamento Regionale Collegi Provinciale Periti Agrari  e PAL  della Regione Puglia)  sono stati   affrontati, condivisi e dibattuti, per la prima volta,  in video conferenza. Collegati con il CNPAPAL. In video conferenza c’erano i presidenti  dei collegi territoriali di: Bari,  Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto . Coordinati dalla sede nazionale dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati  dal Presidente  Mario Braga, alla presenza del l’avvocato Laura Angelisanti e supportati sempre in video conferenza, dal Segretario Nazionale Cosimo Damiano Giannotta.

Il primo tema affrontato è stato quello scaturito da notizie che ci informano di una nostra eventuale esclusione dalla possibilità di trasmettere documenti attinenti assunzioni e licenziamenti dei dipendenti delle aziende agrarie, ciò in netto contrasto con quanto previsto  dall’articolo 2 della Legge  n.434 del 28 marzo 1968  come sostituito dalla legge 54 del 1991;  pertanto come citato dalla presente Legge  formano oggetto di  attività professionale  e nello specifico alla lettera a) “ la direzione, l’amministrazione e la gestione di aziende agricole e zootecniche …. .omissis..ivi comprese le funzioni  contabili, quelle di assistenza  e rappresentanza in materia tributaria  e quelle relative all’amministrazione del personale dipendente dalle medesime aziende”. Il Segretario Nazionale, unitamente al Presidente del Co.Re.PA si sono fatti carico di approfondire e verificare se tali fatti sono frutto di incidentalità o di iniziative provocate da altre categorie. Questa è sempre stata ed è una nostra consolidata competenza professionale.

Altro tema scottante, presentato dal Presidente Zucaro, è l’esclusione dal Bando  pubblico relativo all’ impegno di spesa per il conferimento di n. 74 contratti di co.co.co per espletare le attività di supporto tecnico-amministrativo afferenti l’attuazione del PSR Puglia agenda 2014/2020. Procedura attivata per l’assunzione dei primi 30 posti.

Tale reperimento di personale prevede unicamente la partecipazione di Agronomi e, peraltro, non iscritti all’Ordine, seppur le funzioni dei candidati riportate nel bando indicano e descrivono responsabilità e competenze di professionalità “riconosciute e legittimate dal sistema ordinistico”.

Il suddetto avviso è stato, nei giorni scorsi, oggetto di una lettera di diffida inoltrata dal CNPAPAL e dal Co.Re.PA a procedere alla selezione ed al conferimento degli incarichi previsti dal bando.

 

Ed infine, l’incontro si è soffermato sulla difficile condizione che si è verificata nell’applicazione del bando del PSR, impugnato da numerosi imprenditori agricoli e che sarà oggetto di sentenza del TAR Puglia il 9 marzo 2019. Una situazione che penalizza fortemente i nostri professionisti.

Il Presidente Braga ha pertanto concordato con tutti i Presidenti Pugliesi di inoltrare una richiesta di incontro urgente al Presidente della regione Puglia, Michele Emiliano.

La peculiarità di questa nuova iniziativa che vede per la prima volta confrontarsi contemporaneamente più collegi territoriali e il CNPAPAL situati a distanza fisica, in video conferenza, assumendo anche iniziative condivise e congiunte, riveste un innovativo metodo che può favorire e promuovere un confronto diretto con  i “territori”.

 

  • Visite: 308